home




      falchetto      
             

                          Farchèt ëd montagna

     



Farchèt ëd montagna
che ?l vent a compagna
su brich e giassé

la grassa pastura
dle tère ?d pianura
va nen a cerché.

Sla ponta dle ròche
sla crësta dle fiòche
tra nivola e sol

j?è gnun ch?at mercanda,
j?è gnun ch?at comanda,
?t ses liber e sol.

Mei sente sla testa
l?afan dla tempesta,
la furia dël tron,

che meuire ?d cancren-a
tra ?l fer dla caden-a
e ?l foètt dël padron.

          (Nino Costa da ?Simpatie?)
    
     Falchetto di montagna
che il vento accompagna
sulle alture impervie e sui ghiacciai

il rigoglioso pascolo
delle terre della pianura
non andare a cercare.

Sulla punta delle rocce
sulla cresta delle nevi
tra la nuvola e il sole

c'è nessuno che ti mercanteggia,
c'è nessuno che ti comanda,
sei libero e solo.

Meglio sentire sulla testa
l'affanno della tempesta,
la furia del tuono,

che morire di cancrena
tra il ferro della catena
e il frustino del padrone.