home

Monte Lera 1368m

[Val della Torre]





Panorama da quota 1359m

Suddivisione Orografica Internazionale (SOIUSA)

I/B       7/A.I       A.2.b

Alpi Nord-occidentali
Alpi Graie merid-A. Lanzo e Alta Moriana

45° 10' 42" N
  7° 27' 20" E
Foto e testo di Ivonne Favro
15/11/2011






dislivello 710m in 9,6Km totali
 


Gita al Monte Lera

 
Raggiungendo Val della Torre si vedono bene i monti del gruppo (cliccala ne scoprirai i nomi).

                                                                                                                            In paese poi si può ammirare la Torre, simbolo del luogo, ricostruita in stile medioevale sulle mura dell'ex villa dei Conti Rossi di Montelera.

Raggiungere Borgata Gablera e posteggiare subito dopo. Il monte Lera è sopra di noi, quasi al centro, riconoscibile dalle pietre ammassate.
Ecco Madonna della Bassa 1157m;               poi la Luna che si appoggia al Monte Arpone 1602m;         infine colle Bassa delle Sette con il Monte Rosselli 1205m
La strada diviene sterrata e incontriamo sulla sinistra l'inizio sentiero, molto ben tracciato e facile.





 


            Alla pietraia poi si gira a destra e il                                sentiero rimane facile.

Nella foschia mattutina    "il fanciullino di pietra" si erge maestoso e, di lato, vedo la doppia punta del Rocciavré nel gruppo con l'Orsiera.

Arrivati al Colle abbiamo la visuale verso Nord. Possiamo vedere dove dovremo dirigerci camminando tutto in cresta; anche se il sentiero non è tracciato non c'è da sbagliare. Vediamo anche la cappella della Madonna della Neve e, da più in alto, la rivediamo raggruppata con: in alto il monte Bernard 1079m e a destra Punta Fournà 1130m.
L'erba è alta ma schiacciata, talvolta è scivolosa; arrivati ai noccioli vediamo il sentiero che arriva dalla cappella. Saliamo ancora, sempre tenendoci in cresta, ma il sentiero non è segnato e ci facciamo strada tra i fitti noccioli fino a incontrare un altarino.


Proseguire diviene sempre più difficile perché oltre ai rami fitti da scansare si aggiungono i sassi da scavalcare; occorre anche fare molta attenzione ai buchi ricoperti di foglie.
Senza rendermi conto che mancherebbero solo 350 metri quasi in piano, per il Monte Lera, ci fermiamo sui massi più alti della foto di destra per la panoramica a 360°.
La visuale è molto ampia e nonostante la foschia non è niente male.


Sotto: alcuni particolari.
                    Gran Paradiso               Torre Gran San Pietro                               Monte Giavino
Scendendo ripassiamo dal Colle Bassa delle Sette, qui a sinistra con dietro il Monte Rosselli.
codice SOIUSA

  Monte Lera       I/B   7/A.I    A.2.b
gr parte/gr settore     I/B
sezione                              7 /A
sottosezione                            .I
supergruppo                                  A
gruppo                                             .2
sottogruppo                                       .b
  Alpi occidentali / Nord
  Alpi Graie meridionali - A. Lanzo e Vanoise
  Alpi Lanzo e Alta Moriana
  Catena Rocciamelone_Charbonel (catena montuosa)
  gruppo Rocciamelone (monte)
  Costiera Lunella_Arpone (particolare)